Ferrovia Vigezzina Centovalli: il treno del foliage
Travel Magazine

Ferrovia Vigezzina Centovalli: il treno del foliage

Il Treno del Foliage, la Ferrovia Vigezzina Centovalli, è un viaggio panoramico tra i meravigliosi colori dell’autunno del Piemonte.

Dal 17 ottobre al 15 novembre 2020 torna il percorso della ferrovia che diventa un quadro di colori autunnali, percorrendo una strada tra i boschi che si tingono di tutte le tonalità del rosso, giallo e arancione.

Uno spettacolo della natura da vivere viaggiando in treno attraverso boschi e vallate selvagge.

Leggi anche:

Trenino Centovalli: forse il più bel treno panoramico Italia

Tutti i giorni i treni collegano i due capolinea, Domodossola e Locarno, attraversando un paesaggio che lascia tutti col fiato sospeso, lungo un percorso di 52 km: panorami mozzafiato e vedute spettacolari, scorci infiammati dai colori accesi del’autunno.

Trenino Centovalli prezzi

Il biglietto è valido uno o due giorni, include un viaggio di andata e uno di ritorno sull’intera linea e offre la possibilità di effettuare una fermata intermedia (all’andata o al ritorno), per poter visitare anche un borgo o una delle pittoresche località che si trovano lungo il percorso ferroviario.

Include la prenotazione del posto a sedere (obbligatoria), l’eventuale supplemento panoramico e i bambini sotto i 6 anni viaggiano gratis.

Treno Centovalli

Considerando l’elevata affluenza e le limitazioni al numero dei posti a sedere disponibili (date le direttive COVID 19) la prenotazione è obbligatoria.

Prezzi 2020
I prezzi dei biglietti turistici per i treni vanno dai 16,50 € ai 43 € (a seconda della tratta scelta, della classe e se con prenotazione o meno

Treno delle Centovalli vigezzina: Novità 2020

Il biglietto include un buono di 5 euro per ritirare un omaggio presso il mercatino di prodotti locali che si svolgerà tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00 alla stazione ferroviaria di Locarno.

Le bancarelle in legno espongono prodotti tipici del Locarnese e valli.

Il buono potrà essere usato anche come sconto per ritirare un altro prodotto a scelta in sostituzione dell’omaggio.

Ogni passeggero adulto riportato nel biglietto ha diritto a ricevere l’omaggio o il buono sconto, consegnando il buono.

Tutti i treni dispongono di ampie vetrate da cui ammirare il panorama circostante e in più i treni panoramici Centovalli Express e Vigezzo Vision sono dotati di aria condizionata.

Ferrovia Vigezzina Centovalli: storia del trenino delle Centovalli

La storica ferrovia Centovalli – Vigezzina è stata inaugurata nel 1923 e propone questo viaggio che attraversa, nei mesi autunnali, paesaggi suggestivi che vi fanno scoprire un volto nuovo delle valli piemontesi.

Nel periodo tra ottobre e novembre , quando i caldi colori delle foglie accendono i boschi e il sottobosco si arricchisce di frutti della terra e di profumi che solo l’autunno sa offrire, questo treno attraversa quella che è stata da molti definita come la “la ferrovia panoramica più bella d’Italia”.
Si estende per ben 52 chilometri e collega Domodossola, nell’alto Piemonte, alla svizzera Locarno, sul Lago Maggiore.

Il lento treno bianco e blu della Centovalli – Vigezzina attraversa in circa due ore:

  • 83 ponti
  • 31 gallerie

…passando tra le valli, i boschi e i piccoli borghi di montagna.

Potete scegliere di iniziare il vostro viaggio d’autunno da uno dei due capolinea oppure da una delle stazioni intermedie.

Ferrovia Vigezzina Centovalli: il treno del foliage

Il panorama rimane lo spettacolare protagonista di questo lento viaggio sui treni bianco-blu che attraversano la Valle Vigezzo, conosciuta anche come la “Valle dei Pittori” per i suoi scorci unici e meravigliosi.

Dal finestrino del treno potrete ammirare gli affascinanti borghi della bassa valle ed i paesaggi delle cime più alte fino ai 2.000 metri. Correte a visionare un calendario di eventi, sagre e mercatini tra questi borghi.

E poi ovviamente da visitare ci sono i due capolinea: Domodossola, sul lato italiano, che racchiude nel suo centro storico un gioiello architettonico come la splendida Piazza Mercato, i musei e i ristoranti tipici del centro cittadino; Locarno, l’elegante cittadina svizzera sul Lago Maggiore con i suoi filari ambrati dove si coltivano i vitigni di Merlot.

Se vi state già immaginando seduti sul treno con il naso incollato al finestrino e gli occhi sognanti non perdetevi questo viaggio magico nelle terre tra il Piemonte e la Svizzera per ammirare le mille sfumature della natura di una delle stagioni più amate da tutti, l’autunno.

Se l’articolo ti è piaciuto commentalo e condividilo sui tuoi social.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *