Cosa si puo' fare in Zona Gialla in Emilia Romagna: 15 gite di un giorno. Cosa si può vedere e dove andare
Travel Magazine

Cosa si puo’ fare in Zona Gialla in Emilia Romagna: 15 gite di un giorno. Cosa si può vedere e dove andare

Alert: articolo da leggere fino in fondo!

Ricordiamo innanzitutto cosa si può fare in Zona Gialla, visto che ho notato su Google Trends che molti cercano :” Posso spostarmi tra le regioni in Zona Gialla?”, la risposta è NO.

Tra le regioni italiane c’è il divieto di spostamento almeno fino al 15 febbraio. Infatti, il mio articolo di San Valentino, quest’anno, l’ho improntato su:

San Valentino 2021: 10 idee per festeggiare San Valentino a casa quest’anno

Quindi: cosa si può fare in Zona Gialla?
Fondamentalmente puoi uscire dal tuo comune.

È consentito spostarsi all’interno del territorio regionale dalle ore 5 alle ore 22 senza dover motivare lo spostamento.
Dopo le 22 e fino alle 5 del giorno successivo sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Ma andiamo al dunque.

Cosa fare in Emilia Romagna: 15 luoghi ed esperienze da visitare

Quando viaggi per l’Italia, sei consumato dall’Italia: le persone, la passione, il cibo, i panorami, la cultura e la storia che esce da tutti i pori; c’è qualcosa nello stile di vita di noi italiani che ti trasporta, e in una regione come l’ Emilia Romagna, è tutto combinato in un’unica ricetta.

L’Emilia Romagna offre un fantastico mix di prelibatezze culinarie, architettoniche e artistiche racchiusenei suoi confini.

Esplorando questa regione, dalle città di mare alle colline di ulivi, mi sento di consigliarvi di girare in macchina.

Quando si tratta di esplorare l’Italia in generale, penso che i viaggi su strada siano la cosa migliore. Mentre puoi fare gite di un giorno da Bologna con i mezzi pubblici abbastanza facilmente, per scoprire alcune delle vere gemme nascoste dell’Europa e dei piccoli borghi, di ogni regione italiana, solo se vai sulle quattro ruote ( o in moto).

Ecco alcune delle cose migliori da fare in Emilia Romagna e tutte sono possibili gite di un giorno da Bologna.

Brisighella

Quando gli stranieri pensano all’Italia come viene proiettata dai film, immaginano capelli che volano in auto decappottabili, verdi colline verdeggianti di viti, castelli che svettano sopra cittadine dai tetti rossi…e se tutto questo fosse reale? Bhe lo è, a Brisighella.

Le pittoresche strade con piccoli caffè e gelaterie si trovano sotto le tre colline della città; una torre dell’orologio, un castello e una chiesa.
Puoi goderti una passeggiata informale tra le tre strade principali e visitarli prima di assaggiare tutto un ottimo gelato per merenda. Qui anche in una giornata di giugno beatamente soleggiata, non ci sono molti turisti, il che è un vantaggio.

Assicurati di controllare i dintorni, comprese le antiche grotte di cava che ora ospitano spettacoli di musica dal vivo spesso, il sito di scavo del vecchio castello che offre splendide viste panoramiche e dirigiti verso le montagne per un fantastico pranzo tipico e tradizionale.

Cesenatico

A Cesenatico puoi visitare gli incantevoli canali di Comacchio che erano stati pubblicizzati come una “Venezia senza popolo”, tempo fa, ma devi avere il tempo dalla mia parte.

Cesenatico può essere una gita di un giorno ideale da Bologna. Certo ha le spiagge, ma al di là del mare proprio la città in sé era adorabile, con case colorate che costeggiano i pochi piccoli canali, un museo marittimo con barche esposte sul canale e molti piccoli ristoranti tradizionali.

Comacchio

Comacchio non è il luogo più accessibile dell’Emilia Romagna in quanto non dispone di una stazione dei treni, ma ovviamente in auto o che arriviate qui in autobus, vale la pena fare una deviazione in questa cittadina!

Spesso definita la “Piccola Venezia” per la sua vicinanza al confine con il Veneto, completa di canali e relativamente priva di turisti, è una base ideale per esplorare la natura locale e immergersi anche nei pittoreschi canali.

Un comune relativamente piccolo, la città principale in sé è tutto ciò che ti aspetteresti: canali che riflettono edifici colorati, strade fiancheggiate da ottimi ristoranti e bar e la gioia di non essere troppo affollata dai turisti.
Vale la pena noleggiare una bicicletta per esplorare la zona e il Delta del Po dopo aver trascorso un paio d’ore rilassanti e aver assaggiato la specialità di pesce locale: l’anguilla e le vongole.

Parco Naturale del Delta del Po

Il Parco Naturale del Delta del Po si trova tra l’Emilia Romagna e il Veneto, qui puoi rilassarti al Club Village Spiaggia Romea: un ampio resort, con piscine, sport acquatici, passeggiate a cavallo e una serie di alloggi si trova in una bellissima zona che è stata preservata dagli attuali proprietari.
Destinato inizialmente allo sviluppo della proprietà, il terreno è stato lavorato tutto e il resort occupa solo una frazione, lasciando il resto dell’area alla natura e alla fauna selvatica a fiorire, inoltre una macchinina di quelle elettriche da golf può portarti in un ” mini-safari ” in questa parte del parco.

Ma la vera magia sta nelle lagune e nelle saline del parco appena fuori Comacchio. Sia che tu scelga di andare in bicicletta, prendere una barca o entrambi, i panorami sono resi ancora più speciali dai fenicotteri che possono essere trovati sul lago. Sebbene sia un punto di migrazione, ora ci sono stormi permanenti di fenicotteri che hanno stabilito la loro casa qui.

Altre opzioni nel Parco Nazionale del Delta del Po includono dirigersi verso la Sacca di Goro al confine della regione per vedere la tradizionale pesca delle vongole con la “rasca ” (anche se questa è una deviazione non ideale se hai poco tempo) o puoi rilassarti in una delle strutture termali e benessere.

Ovviamente Bologna

Come non citare il capoluogo dell’Emilia Romagna, Bologna.

Con la più vasta collezione di portici al mondo, imponenti torri disseminate per la città, un monastero in cima a una collina e innumerevoli ristoranti, bar e mercati che servono prelibatezze 24 ore su 24, questa è una vera vacanza epica in città.

Ferrara

Inizia la tua giornata nel suggestivo centro del Castello Estense e ammira le opere d’arte degli interni prima di ammirare la città dalla torre panoramica.
Il Palazzo dei Diamanti ospita la famosa Pinacoteca Nazionale
, mentre il Castello di Ferrara, una bella facciata in marmo del XII secolo, troneggia nella piazza centrale.

La città è divisa tra arte medievale e rinascimentale e puoi facilmente noleggiare una bicicletta come parte della tua gita di un giorno in Emilia Romagna: qui per ammirare da ogni parte tu guardi e vedere il contrasto delle stradine cambiare mentre attraversi.

Modena

Modena è famosa per due cose: le auto veloci e l’aceto balsamico di Modena. Ma questo non vuol dire che non dovresti almeno fare una gita di un giorno qui.
Mentre le Ferrari e le Lamborghini completano la scena più classica dell’Opera, ci sono molti luoghi impressionanti di cui godere.

La Torre della Ghirlandia è forse la più famosa e imponente, un gigantesco campanile offre viste panoramiche sulla città e occupa un posto d’onore. Il vicino castello romano completa anche la suggestiva piazza centrale.

Per coloro che sono appassionati di arte e architettura sofisticata, questa potrebbe effettivamente essere una delle migliori gite di un giorno in Emilia Romagna. Con più musei e palazzi che si estendono da oltre mille anni, puoi saltare lentamente tra questi. La Galleria Estense è una tappa obbligata per la sua collezione di dipinti dal XIV secolo in poi.

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, troverai alcuni graziosi borghi in cui fermarti, in modo da poter combinare facilmente un soggiorno, ad esempio a Bagno di Romagna oltre alle altre località meno note dell’Emilia Romagna. Questa parte della regione confina con la Toscana.

C’è una serie di attività che puoi fare nel parco, come le escursioni nella foresta alla ricerca di funghi con gli avvistamenti di cervi in ​​lontananza, e queste attività possono essere con attraverso guide locali .
Assicurati di fermarti in uno degli agriturismi di zona, dove i prodotti sono locali e la cucina è in stile familiare. .

Un’altra opzione popolare nel parco è andare in mountain bike elettrica, in particolare intorno alla diga di Ridracoli con tour in bicicletta a partire dall’Ecomuseo dell’Idro che descrive in dettaglio come l’acqua e la diga funzionano in armonia con la natura del territorio.

Bagno di Romagna

emilia romagna  
emilia romagna turismo  
emilia romagna province  
emilia romagna cosa vedere  
emilia romagna regione  
emilia romagna eventi  
emilia romagna mare  
regione emilia romagna  
regione emilia-romagna  
romagna  
emilia  
province emilia romagna
emilia romagna zona gialla
zona gialla emilia romagna  
cosa fare in zona gialla
cosa si può fare in zona gialla
cosa si può fare in emilia romagna

Tra le montagne del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, troverai Bagno di Romagna, un incantevole e piccolo paese famoso per i numerosi hotel e resort termali qui. Non molto conosciuto dai turisti stranieri, questo è un luogo ideale per fuggire per un po’ di relax.

Rimini e Riccione

Rimini Riccione sono un po’ una contraddizione in termini: nel senso che per alcuni è un posto dove stabilizzarsi, prettamente per trascorrere le ferie estive, e per altri è un posto accogliente tutto l’anno.

Pertanto, vi rimando ad un articolo dei miei amici i Travel2Travel.

CLICCA QUI

Ravenna

Se visiti Ravenna come gita di un giorno da Bologna, assicurati di concederti abbastanza tempo qui perché avrei voluto esplorare più in profondità la pletora di opere d’arte protette dall’UNESCO.

Famosa per i suoi mosaici colorati che si trovano sui muri, all’interno delle chiese e nei vicoli nascosti, è un intricato piacere.

Con una vasta collezione di edifici religiosi, da chiese, basiliche e il Mausoleo di Teodorico, una tomba del VI secolo per un re, è una delle parti storicamente più significative della regione Emilia Romagna.
Da non perdere la Basilica di Sant’Apollinare che si trova vicino alla stazione dei treni in quanto è facile passare in rotta verso il centro storico.

Ho un bellissimo e personale ricordo con mio merito a Ravenna, una città che consiglio vivamente.

Parma

Una città vivace, Capitale della cultura 2020 e 2021, e una delle più grandi della regione, Parma è un cocktail accattivante con una vibrante atmosfera universitaria, edifici storici e cultura.

Forse l’architettura più singolare e suggestiva delle città è il Battistero di Parma, con i suoi esterni in marmo rosa e il design unico.
Proprio accanto, quando entri nella cattedrale, troverai un’abbagliante mostra d’arte attraverso i soffitti e le pareti che fa vergognare molte altre chiese.

La cultura e le arti sono particolarmente evidenziate qui, dal teatro dell’opera del XIX secolo con i suoi spettacoli magici, fino al vecchio teatro in legno che attira la folla.

Parma potrebbe essere una destinazione a cui ti dirigerai per il cibo, ma c’è molto altro da scoprire.

Reggio Emilia

Basta fare un breve viaggio da Modena o Parma, questa città molto tranquilla potrebbe non avere tante pretese audaci come i suoi vicini, ma è il luogo perfetto da godersi un giorno.

Come in molte delle città della regione, è il cibo e l’architettura che valgono la pena sperimentare con un road trip di un giorno a Reggio Emilia.
All’interno dell‘imponente cattedrale di Santa Maria, troverai i resti di mosaici pavimentali romani, mentre le facciate del XVII secolo in tutta la città completano le tonalità pastello multicolori dei vari edifici e portici.

San Marino

San Marino è un paese completamente diverso dall’Italia, ma dato che l’Emilia Romagna lo circonda, è una gita di un giorno da non perdere per voi emiliani, visto che è abbastanza accessibile, in fondo, si può dire che la popolazione dell’Emilia Romagna sia l’unica a poter viaggiare tra regioni.

Questa minuscola Repubblica è il quinto paese più piccolo del mondo e il meno visitato in Europa, ma dopo il tramonto e quando gli escursionisti se ne vanno, potrebbe trasformarsi nella tua più magica esperienza di viaggio, camminando nella sua città vecchia senza folla.

È un posto davvero affascinante essendo una delle repubbliche più antiche del mondo. L’Italia la circonda ma non fa parte dell’UE (sebbene non abbia confini). Usano l’euro ma hanno anche monete sammarinesi.

Hanno due presidenti e il loro calendario.
Hai capito, è un posto piuttosto unico, e come tale dovresti sicuramente trovare il tempo quando pianifichi le tue gite di un giorno in Emilia Romagna .

emilia romagna  
emilia romagna turismo  
emilia romagna province  
emilia romagna cosa vedere  
emilia romagna regione  
emilia romagna eventi  
emilia romagna mare  
regione emilia romagna  
regione emilia-romagna  
romagna  
emilia  
province emilia romagna
emilia romagna zona gialla
zona gialla emilia romagna  
cosa fare in zona gialla
cosa si può fare in zona gialla
cosa si può fare in emilia romagna

Siamo giunti così alla 14° cosa da vedere in Emilia Romagna, ma io ne ho promesse 15!

Ebbene, la quindicesima è:

Tutto il cibo emiliano o romagnolo

L’Emilia Romagna è spesso pubblicizzata come “la patria del cibo”, ha ovviamente grandi rivali in Italia e tutto il cibo italiano è unico al mondo, lo sappiamo. Ma, soprattutto per gli stranieri, è la mamma del Ragù.

Le Tagliatelle alla Bolognese, hanno origini antichissime e vanno elogiate.

Ma questa regione è piena di prelibatezze, dai Gelato Tours a Bologna ai tour in fabbrica del Parmigiano Reggiano, quello vero, originale e certificato.

L’Aceto Balsamico di Modena è anche un famoso prodotto esportato in ogni angolo del pianeta e ancora una volta, un prodotto certificato.

Dalle piccole trattorie ai vivaci mercati con lo street food si tradizione, per non parlare di FICO, il primo parco a tema gastronomico al mondo, ogni buongustaio sarà viziato in Emilia Romagna!

Se trovi interessante l’articolo non esitare e condividilo sui tuoi social, come Whatsapp, Facebook o Instagram: mi aiuterai a crescere!

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *