Travel Magazine

Come ridurre l’impatto ambientale durante il viaggio

Il lavoro che tutti noi dovremmo fare verso un pianeta migliore, è il motivo per il quale mi sento super pronta a sostenere viaggi in una nuova modalità, di gran lunga diversa da quella fatta finora e che, suppongo, porteranno a modificare anche il nostro stile di vita ( o per lo meno me lo auguro).

Abbiamo dovuto tutti spingere il pedale del freno, per quanto riguarda il viaggiare, ci siamo dovuti fermare e abbiamo potuto così solo pensare ai viaggi, a causa della pandemia.
E ho iniziato a valutare l’idea di prendere decisioni più consapevoli in futuro…riguardo alle compagnie aeree con cui voleremo, alla quantità di voli e soprattutto, a dove rimanere quando sosteremo a lungo in un posto.

Un passo indietro – prelockdown-: con viaggi più accessibili che mai, il turismo di massa stava creando problemi ad alcune delle destinazioni più famose al mondo come Venezia o la Thailandia
Tanto che alcune attrazioni in questi paesi, hanno dovuto chiudere a causa dell’impatto negativo che i turisti hanno avuto sull’ambiente.

Sei un assiduo viaggiatore, per lavoro o per passione? Allora ad una cosa dobbiamo assolutamente pensare, che alla fine della giornata, tutti possiamo apportare piccole modifiche al nostro comportamento per ridurre l’impatto quando viaggiamo . 

Dal mangiare maggiormente cibi senza carne o pesce, a base vegetale quindi ( senza per forza diventare vegetariani), al volare di meno e alla scelta di tour operator responsabili, tutti possiamo fare la differenza.

Ecco come puoi ridurre il tuo impatto ambientale mentre viaggi

Prendi meno voli

Con l’industria aeronautica che produce il 2% delle emissioni di biossido di carbonio indotte dall’uomo e che rappresenta 859 milioni di tonnellate di emissioni di biossido di carbonio ( dati nel 2017 ), una delle cose migliori che possiamo fare per l’ambiente è iniziare a prendere meno voli.

Viaggiando ad una distanza di poche ore da casa, puoi preferire la macchina o il treno: con la prima potrai decidere anche quando e come fermarti e osservare anche altri posti lungo il viaggio, se proprio hai necessità di prendere un aereo invece, scegli voli diretti ogni volta che è possibile e “la tua impronta di carbonio” sarà ridotta.

Puoi donare inoltre ad importanti progetti che stanno tentando di ridurre le emissioni di anidride carbonica in tutto il mondo: questi progetti includono il trasporto di fonti di energia rinnovabile alle comunità, la protezione delle nostre foreste e degli oceani e persino gli sforzi di ripristino – quindi piantare alberi ecc…-.

Ti voglio ricordare allora Up2you: la piattaforma che premia i comportamenti virtuosi e sostenibili. Attraverso questo meccanismo di ricompensa, gli utenti e le attività commerciali vengono incentivati ad adottare uno stile di vita sempre più sostenibile, trasformando le abitudini dei consumatori e, sul lungo termine, rivoluzionando diversi standard di settore diffusi ma non sostenibili.
Ho intervistato uno degli ideatori e qui troverai l’articolo:

Per saperne di più http://www.soniaroadlife.com/2020/04/14/il-turismo-non-e-mai-stato-cosi-green-up2you/

Invece, se hai la possibilità economica di scegliere la compagnia aerea, prediligi una con la tariffa meno economica, optando però per una compagnia aerea ecologica e sostenibile .

Viaggia con prodotti ecologici

Una delle cose più semplici che puoi fare per ridurre l’impatto ambientale quando viaggi è passare a prodotti più sostenibili. Evita l’imballaggio di articoli monouso o prodotti che non hanno imballaggi biodegradabili.

Ecco alcuni dei nostri prodotti di viaggio ecologici preferiti che portiamo con noi durante i nostri viaggi, soprattutto on the road:

Usa i mezzi pubblici

Durante il viaggio, prova a utilizzare i mezzi pubblici il più possibile. Sia i treni che gli autobus: modi di trasporto a emissioni più basse di carbonio , ma quando puoi prediligi sempre la bicicletta.

Invece di noleggiare un’auto, puoi utilizzare le opzioni di carsharing di Uber per brevi viaggi in città o, se viaggi in Italia e in Europa, puoi utilizzare BlaBla Car .

Molte città come Amsterdam , Parigi , Londra e Barcellona hanno eccellenti programmi di bike sharing che ti aiuteranno a ridurre la tua produzione di carbonio durante il viaggio.

Ma ogni volta che puoi, fai una passeggiata A PIEDI. Ridurrai drasticamente le emissioni di carbonio ed è un bene anche per la tua salute (fisica)!

Soggiorno in hotel ecologici

Trovare alloggi ecologici per la tua prossima vacanza: è più facile di quanto pensi. Sia che abbiate un budget limitato o che vogliate concedervi il lusso, le aziende di tutto il mondo stanno facendo del loro meglio per ridurre il loro impatto sull’ambiente.

Ecco cosa puoi chiederti se vuoi soggiornare in un hotel ecosostenibile:

  • Utilizza fonti di energia verde?
  • Pratica iniziative di riciclaggio?
  • Utilizza prodotti per la pulizia ecologici?
  • Restituisce alla comunità locale e all’ambiente, in termini di iniziative e progetti?
  • Si impegna attivamente per fare emissioni zero? Magari è un agriturismo, quindi controlliamo che non utilizzi pesticidi, diserbanti, mezzi inquinanti.

Per risparmiare tempo nella ricerca di hotel eco-compatibili, è possibile utilizzare siti Web come https://ecobnb.it/  . 

Se invece sei in un hotel che non rispecchia i canoni della sostenibilità, fai comunque la tua parte: se vuoi ridurre l’impatto ambientale spegni le luci quando esci dalla stanza, ( noi italiani siamo bravi in questo, mio marito ha lavorato 18 anni in un albergo a Firenze e mi raccontava sempre che, soprattutto gli americani lasciano sempre tutte le luci accese anche quando non sono fisicamente in camera).

Fai docce più brevi e mantieni il termostato a una temperatura ragionevole, sia per il caldo che per l’aria condizionata.

Scegli attività ecologiche e tour operator

È facile farsi prendere dal momento e scegliere un’attività senza notare quale sia il suo impatto sull’ambiente. Dal cavalcare gli elefanti in Thailandia al turismo per vedere gli squali balena nelle Filippine: ma credimi vale la pena assicurarsi che i soldi spesi per delle attività, per fare quella foto instagrammabile, non avranno un impatto negativo sul mondo.

Allo stesso tempo, devi fare anche attenzione agli operatori turistici e alle guide che stai utilizzando. Una società responsabile restituirà alla comunità locale, che vuol dire che sosterrà progetti di conservazione degli habitat e promuoverà esperienze etiche, senza sfruttamento degli animali o della natura.

Mangia in modo sostenibile

Una delle cose migliori del viaggio è il cibo. È un modo fantastico per conoscere un’altra cultura e vivere quella destinazione al massimo. Soprattutto per degli onnivori e curiosi come noi.

Ma occhio!

In Islanda è comune tra turisti e gente del posto mangiare carne di balena. Il rovescio della medaglia è che le balene sono in pericolo di estinzione e, assaggiando un piatto tipico, in questo caso, stai supportando l’industria, alimenti la domanda di carne di balena e così, lascerai un’impronta negativa.

Mai sentito parlare delle lotte di Legambiente o Green Peace contro la caccia alle balene nei mari del Nord?

Una delle risorse che puoi utilizzare quando viaggi è l’ elenco SASSI del World Wildlife Fund . Puoi cercare qualsiasi tipo di pesce e il sito web ti dirà se è una scelta sostenibile o meno.

Un’altra cosa che puoi fare durante il viaggio, è la riduzione del consumo di carne rossa , il rifiuto di bottiglie di plastica monouso, compra delle borracce riutilizzabili, ne esistono anche alcune poco ingombranti e l’utilizzo di utensili riutilizzabili quindi non monouso o stai attento ai contenitori per i pasti quando richiedi una cena da asporto.

Riutilizzare, ridurre e riciclare

Indipendentemente da dove viaggerai nel mondo, devi essere consapevole del tuo consumo e delle preziose risorse della nostra amata Terra, che in occasione del lockdown è tornata a respirare e ad essere di nuovo tranquilla. Famosa l’immagine della medusa tra i canali di Venezia, ha fatto il giro del mondo. 

Quindi riassumiamo alcuni dei modi attraverso cui è possibile riciclare e ridurre la quantità di rifiuti prodotti durante il viaggio:

  • Prestare attenzione al consumo di acqua ed elettricità
  • Porta una bottiglia d’acqua riutilizzabile ed evita quei bicchieri di plastica sull’aereo
  • Usa le tue cuffie invece di scartare quelle coperte di plastica che ti offrono sull’aereo
  • Porta una borsa di quelle che puoi riutilizzare per gli acquisti nei negozi, simili a quelle che ora adoperi per andare a fare la spesa, ce ne sono anche di compatte e piccolissime
  • Getta sempre la spazzatura nel cestino giusto o nei contenitori per il riciclaggio, anche se vuol dire dover ricercare il cestino e portarti dietro un “rifiuto” per diverse ore
  • Se stai visitando una spiaggia, usa la borsa riutilizzabile per raccogliere la spazzatura, NON LASCIARE IL SACCHETTO CON IL TUO SUDICIO SULLA SPIAGGIA, PER FAVORE, O IN UN BOSCO O OVUNQUE TU SIA, MAGGIORMENTE IN LUOGHI DOVE NON PASSANO GLI ADDETTI ALLE PULIZIE PER RACCOGLIERLI

Quindi…

Tutti possiamo fare qualcosa per ridurre il nostro impatto ambientale durante il viaggio. Tutti facciamo la nostra piccola parte, che può sembrare insignificante ma vi assicuro che non lo è! 
Spero che questi suggerimenti ti abbiano dato alcune idee su cosa puoi fare per viaggiare in modo più intelligente ed ecologico.

Quindi, ora sei più consapevole, sarai ancora più pronto a partire!

Ma se hai qualche consiglio per viaggiare in modo eco-sostenibile, che non ho qui sopra citato, ti prego fammelo sapere nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *