Road

Il significato di un Viaggio

Che vuol dire Viaggiare per me

Ecco un link che mi ha dato ispirazione :” 5 Buoni Motivi per Viaggiare”

http://www.ctatuscolana.it/5-buoni-motivi-per-viaggiare/

 

Ma partiamo da un’altra domanda… cos’è la comfort zone?

“La condizione mentale in cui la persona agisce in uno stato di assenza di ansietà, con un livello di prestazioni costante e senza percepire un senso di rischio” (Wikipedia: Alasdair A. K. White :“Teoria della comfort zone”)

Dunque tutto ciò che ci rassicura fare, che ci dà pace e serenità e ci aiuta a prevedere le conseguenze è la comfort zone.

Viaggiare può essere questo? “Uno stato di assensa di ansietà“?

Direi di no! Per me non lo è! Viaggiare è proprio il contrario per me, è uscire dalla propria comfort zone! Anche se a molti appassionati un viaggio potrebbe dare serenità e conforto, non si può dire che ciò che ti aspetta quando stai per affrontare un viaggio, uno qualsiasi, sia del tutto prevedibile  e scontato e, se manca questo, non vuol dire che non possa creare ansia.

Prima di darvi il mio punto di vista, su cosa voglia dire per me viaggiare, bisogna dire che ci sono persone e persone. Alcune non lascerebbero la propria comfort zone nemmeno per un milione di euro: casa- lavoro e lovoro-casa, senza mai uscire dai binari. E poi ci sono persone che hanno bisogno di uscire dalla routine e per loro avere uno zaino in spalla e i piedi “lessi” dal troppo camminare in giro è quasi necessario e oserei dire confortevole, riuscendo a stare davvero bene e sereni quando sono in viaggio.

 

Non sto dicendo che non sia bello lavorare e vivere la propria vita comodamente a casa: soprattutto se ci sono i figli!!!! Adoro pensare ad un classico venerdì o sabato sera, quando faccio la pizza e la mangiamo sul divano, contro ogni regola, guardando un cartone insieme al nostro piccolo biondo. Mi piaceva quando rientrando da lavoro mi aspettavano divano, birra e serie TV… con tutto che ogni giornata era uguale alla precedente.
Quel clima di conoscenza  che aliena attorno ad una routine, in qualche modo ti far stare bene, sai come andrà a finire insomma e tutto marcia allo stesso ritmo. Tutto questo è poco snervante e poco stressante.
Non come quando l’autobus decide di saltare una corsa e tu rischi di arrivare in aeroporto e trovare il gate chiuso; non come quando, una volta atterrati, sei lì ad attendere sul nastro la tua valigia e questa non passa e ti ritrovi un nastro che smette di scorrere, tutti intorno a te sono andati via e tu che cerchi l’ufficio per reclamare il tuo bagaglio e ancora, non come quando piove da giorni ininterrottamente e tu hai solo quei giorni, proprio quelli, per visitare quella città o quel posto; non come quando ti becchi un’ intossicazione alimentare dall’altra parte del mondo o ti si rompe la valigia poco prima di partire. Senza tralasciare lo stress dovuto dal :” Cosa metto in valigia?”

 

E allora perché viaggiare, vi state chiedendo?
Ecco alcuni motivi per i quali adoro viaggiare…

Quando viaggi sei costretto a camniare le tue abitudini, diventi un’altra te, una persona che non è quella di tutti i giorni. Puoi essere meno responsabile, meno severa con te stessa; finalmente puoi fare delle eccezioni una regola, solo per quei giorni: non esiste dieta, orari inflessibili, maestre che urlano che sei in ritardo quando porti tuo figlio a scuola o le clacsonate di gente che non apsetta nemmeno un secondo al semaforo che è appena diventato verde.

Quando sei in un posto lontano da casa tua assaggerai un cibo diverso: potrai sperimentare gusti e sapori che non sanno di casa e questo ti farà apprezzare ancora di più la buona cucina della tua terra, della tua nonna o quelle cene in cui tu e tuo marito pasticciate in cucina tutto il pomeriggio, ma poi i tuoi amici sono pienamente soddisfatti di quello che gli hai preparato.

Quando sei a visitare un luogo nuovo, vedi non la classica via di casa tua, con le solite case , la vicina che porta a spasso il cane sempre al solito orario, il postino che ti saluta con quel suo modo strano. Sempre uguale. Vedrai case strutturate diverse e, in qualche modo, vivrai la quotidianità di qualcun altro per un giorno. Ricordo molto bene il mio primo viaggio a Londra, alloggiavamo in casa con una signora di origine veronese che ormai viveva lì da oltre quarant’anni. La mattina scendevamo nella sua cucina, il profumo di pane tostato era intenso che ancora ne ricordo vividamente l’odore. Tutto l’arredamento, i colori, gli odori ci facevano sentire diversi ma londinesi per un giorno: è stato tutto molto eccitante.

tIn viaggio, mentre sei fermo alla fermata del tram, mentre prendi un caffè o sei a decidere quale souvenir riportare ai tuoi… qualcuno ti chiederà l’ora, noterà il tuo accento, tirerà a indovinare se sei spagnola o italiana e da lì, ecco che avrai un nuovo amico, che diventerà amico su Facebook e il tuo mezzo per assimilare una cultura diverse dalla tua, arricchendo la tua.

Viaggia se ami viaggiare, non solo per vedere posti nuovo è diverso, viaggia se vuoi diventare più ricco ( non a livello economico), più intelligente, pieno di altre conoscenze. Se ami una serata con gli amici durante la quale raccontate aneddoti di viaggio, se ami la tua confort zone tanto quanto il tuo essere diversa un giorno, vivendo un pizzico di stress e ansia in più che ti renderanno più felice e più soddisfatta di te e della vita che stai facendo.

Ecco perchè decido di viaggiare!

3 commenti

  • Justin Hamilton

    Long time reader, first time commenter — so, thought I’d drop a comment..
    — and at the same time ask for a favor.

    Your wordpress site is very simplistic – hope you don’t mind me asking what theme
    you’re using? (and don’t mind if I steal it? :P)

    I just launched my small businesses site –also built in wordpress like yours– but the theme slows (!) the
    site down quite a bit.

    In case you have a minute, you can find it by searching for “royal cbd” on Google (would appreciate any feedback)

    Keep up the good work– and take care of yourself during the coronavirus scare!

    ~Justin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *