Idee per il weekend? Ecco alcuni suggerimenti
Travel Magazine

Idee per il weekend? Ecco alcuni suggerimenti

L’autunno è forse la stagione migliore per godersi dei tanti tesori architettonici e naturali del nostro Paese, dei quali tra l’altro è fornitissimo.
Ecco qualche suggerimento, idee per il weekend, luoghi ideali per fughe autunnali da weekend in Italia.

Umbria: Perugia

Al contrario di quanto si pensa, l’autunno perugino è la stagione del risveglio per questa emblematica e bellissima città!

Proprio in autunno la città si risveglia, si libera dell’ozio e del torpore tipico delle giornate clade e, come molte città italiane, che hanno visto la fuga di massa dei loro cittadini per allontanarsi dal caldo e dall’afa, Perugia riprende a vivere a pieno ritmo, con la consueta energia che la caratterizza.

Nelle campagne si raccolgono i frutti del lavoro svolto nei campi, nei vigneti e uliveti: è questo infatti il periodo dell’olio e del vino novello.
Un weekend a Perugia significa un piacevole weekend che include non solo la visita della città, ma anche fughe di relax nelle campagne circostanti all’insegna delle eccellenze enogastronomiche.

Perugia ha molto da offrire per il turismo centrale!

La prima tappa va fatta alla Rocca Paolina: fortezza medievale del ‘500, voluta da Papa Paolo III, attraversata da un percorso meccanizzato di scale mobili, che conducono poi nel cuore del centro, in Piazza Italia.

Da qui, attraversando Corso Vannucci, potrete ammirare i palazzi storici, per arrivare poi a Piazza IV Novembre, dove troverete Palazzo Priori, la Galleria Nazionale dell’Umbria, il Duomo di San Lorenzo, la Loggia di Braccio Fortebraccio e, al centro, la Fontana Maggiore di Nicola Pisano.

Altre mete da non perdere:

  • l’Acquedotto Medievale
  • l’Arco Etrusco
  • la Chiesa di San Severo con gli affreschi di Raffaello e del Perugino,
  • Porta Marzia
  • la Basilica di San Domenico
idee per il weekend perugia umbria

Leggi anche: Aconcagua Argentina: tutto quello che devi sapere per un’escursione avventurosa

Lazio: Civita di Bagnoregio

idee per il weekend civita di bagnoregio

Se parliamo di Civita di Bagnoregio, parliamo di magia, A vederla viene da dire che sia un luogo surreale, sospeso in una dimensione da favola.

Incanta a vederla, quasi congela gli occhi, la cittadella di Civita, situata sulla vetta di un’altura di tufo, raggiungibile solo a piedi, attraverso uno stretto ponte pedonale.

Se poi hai la fortuna di capitarci durante una giornata nebbiosa, potrai godere di uno spettacolo onirico ( amato dai fotografi di tutta Italia e non solo), perché ti sembrerà come se la cittadella sia sospesa nel vuoto.

Caratteristico borgo di origini etrusche e medievali, Civita di Bagnoregio si trova a metà strada tra Orvieto e il Lago di Bolsena, soprannominata “la Città che muore”(da un’ espressione dello scrittore Bonaventura Tecchi), per via della continua erosione delle rocce di tufo sulle quali sorge.

Appena percorrerete il ponte sospeso a 300mt di altezza, ci troverete di fronte alla Porta Santa Maria, sormontata da una coppia di leoni che hanno tra gli artigli due teste umane, a simboleggiare i tiranni sconfitti dai bagnoresi.

Procedendo sul percorso, all’interno del piccolo borgo, arriverete alla Piazza principale dove si può ammirare la Chiesa romanica di San Donato, che custodisce tesori come il Crocifisso ligneo quattrocentesco della Scuola di Donatello e un affresco della scuole del Perugino.
Prima di congederti da Civita, sali sulla Rupe Orientale per ammirare lo “Spettacolo dei Ponticelli”, enormi muraglioni in argilla.

Leggi anche: Castiglione della Pescaia: tra le località di mare più belle in Toscana

idee per il weekend civita di bagnoregio

Sicilia: Piazza Armerina

In Sicilia non si può mancare la visita del Parco Archeologico di Agrigento e la Villa Romana del Casale, visto che furono i primi siti UNESCO della regione Sicilia.
Inoltre una visita a Piazza Armerina è di dovere: circondata dalle foreste del Parco della Ronza.

Trinarchia, in provincia di Enna, vanta una grande quantità di monumenti che narrano di un passato glorioso, da ripercorrere con una passeggiata.

Fiore all’occhiello della cittadina è la Villa Romana del Casale, risale alla fine del IV sec. d. C. e che è appartenuta ad una potente famiglia romana, probabilmente ad un governatore di Roma.

Una splendida villa imperiale nel cuore romano della Sicilia, una magnifica dimora rurale di rappresentanza, il cui fascino è dovuto dai mosaici, considerati tra l’altro i più belli e meglio conservati nel loro genere.

Frutto di un lavoro certosino fatto di immagini nitide ed emozionanti, che impreziosiscono in modo significativo i resti della festosa residenza, inserita nel 1997 nella World Heritage List dall’UNESCO.

Sicilia: Piazza Armerina idee per il weekend

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social e visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *