Aconcagua Argentina: tutto quello che devi sapere per un'escursione avventurosa
Travel Magazine

Aconcagua Argentina: tutto quello che devi sapere per un’escursione avventurosa

Il monte Aconcagua (6962 metri sul livello del mare) si trova nella Repubblica Argentina, a 69º 59´ di longitudine ovest e 32º 39´ di latitudine sud, in quello che viene chiamato Parco Provinciale della Montagna dell’Aconcagua nella provincia di Mendoza.

Questa provincia è situata nel centro-ovest dell’Argentina e ha un’area di 150.839 chilometri quadrati.

Chi vuole visitare il Parco montano dell’Aconcagua deve attraversare il capoluogo della provincia, chiamato anche Mendoza, che si trova a 750 metri sul livello del mare.
Mendoza è conosciuta in tutto il mondo per la qualità dei suoi vini, principalmente la varietà Malbec di Luján de Cuyo, una delle migliori al mondo.
Mendoza è una regione moderna con un aeroporto internazionale, tutti i mezzi di trasporto e una capacità di alloggio per 15.000 persone (tra campeggi, appartamenti, case, hotel, cottage, ecc.)

Aconcagua Argentina , Aconcagua Trekking

La montagna dell’Aconcagua è una delle destinazioni preferite degli scalatori…il suo clima e la bellezza del paesaggio circostante invoglia chiunque ami gli sport estremi o il trekking di montagna, a partire subito per avventurarsi in su questo monte.

È la montagna più alta dell’emisfero australe e una delle più ambite nel circuito di settemila metri.
È anche speciale come introduzione alle grandi altezze poiché la sua elevazione e le condizioni geografiche e meteorologiche costituiscono un ambiente ideale sia per esigenze moderate sia come preparazione per le sfide più impegnative, poste dagli ottomila metri e da altre vette dell’Himalaya.

Conosciuto come il “Colosso d’America”: ​​è l’obiettivo degli alpinisti di tutto il mondo, nonché un’attrazione per migliaia di turisti all’anno che vengono a godersi la sua bellezza naturale e fare tesoro di questa esperienza unica e magnifica.

Il “Parco Provinciale della Montagna dell’Aconcagua” è uno dei tre parchi di alta montagna di Mendoza, insieme al vulcano Tupungato e alla laguna di Diamante.
È stato creato dalla Legge 4807 del 28 novembre 1990; si trova nel distretto di Las Heras e comprende 71.000 ettari.
La stagione ufficiale delle visite va dal 15 novembre al 15 marzo.

Aconcagua Trek – Aconcagua Provincial Park 

Le dure “condizioni meteorologiche” di questa riserva sono dovute all’altitudine dell’ecosistema, e questo spiega la sua bassa biodiversità. Tuttavia, le specie animali e vegetali locali sono di particolare interesse e mostrano un eccezionale adattamento all’altitudine. Si trovano nelle zone più basse del parco (fino a 4000 metri sul livello del mare).

La vegetazione predominante è la steppa con arbusti bassi, come legna da ardere gialla, yareta e corno di capra, insieme a pascoli aperti formati da huecú e ichus.

Inoltre, oltre sessanta varietà di uccelli abitano l’area. Tra questi, le specie più tipiche sono il condor e l’aquila viola.
Gli animali terrestri più comuni sono i topi di montagna, l’agachona e la volpe rossa.

Altre specie degne di nota sono alcuni anfibi e rettili originari delle regioni di alta montagna. Pianure fertili e ruscelli ospitano piovanelli maculati, churrine e una varietà di anatre chiamate torrente. Ci sono anche grandi mandrie di guanachi predati dai puma. Le lepri europee abbondano e sono una specie esotica che cresce spontaneamente nella regione.

A pochi metri dal primo park ranger camp e dalla strada internazionale, i turisti possono visitare una delle lagune più esotiche della provincia di Mendoza per il suo colore blu e la sua temperatura fredda. Questa laguna ospita una vasta gamma di animali autoctoni e piante selvatiche.

Ti piace la natura? Perché non leggi anche: LE RISERVE NATURALI ABRUZZESI: LA NATURA DELLE TERRE DEI TRABOCCHI

Aconcagua Expedition 

Ci sono anche diversi club e federazioni di arrampicata, come MMC Mendoza Mountain Climbing Club (CAM in spagnolo) fondato nel 1935, che ha una delle più grandi biblioteche di questioni montane del paese, oltre a boschi e rifugi di montagna.

Il club dispone anche di una scuola provinciale per guide alpine e di trekking e di un ramo dell’Associazione argentina delle guide alpine con sede a Bariloche e riconosciuta dall’Unione internazionale delle associazioni delle guide alpine con sede in Svizzera.

A Cordón del Plata, a 70 chilometri dalla città, è possibile scalare diverse vette oltre i 5000 metri e una oltre i 6000 metri in viaggi da 3 a 5 giorni, ideali per l’allenamento e l’acclimatazione.

Di che esperienza ho bisogno per scalare il Monte Aconcagua?

Buon lavoro di squadra, molta conoscenza della montagna e del mal di montagna ed esperienza di campeggio in alta quota e lo stare in tenda con tempo freddo.
Sconsigliamo l’Aconcagua a persone senza esperienza di viaggi di questo tipo, viaggi ad alta quota (almeno fino a 6000 m) e campeggio invernale.

Una buona conoscenza del campeggio e dell’autoconservazione in condizioni di tempo freddo è molto importante. Montare tende, utilizzare in sicurezza le stufe a gas e a gas bianco, cucinare gustose ricette all’aperto, imballare efficacemente gli zaini, vestirsi correttamente e gestire il proprio clima personale sono tutte abilità che devono essere apprese e comprese nella propria esperienza.

Escursioni sul Monte Aconcagua

aconcagua via normale

Gran parte dell’escursionismo è su ghiaione e roccia. Sebbene non ci siano nevai permanenti (esclusi i ghiacciai, che sono percorsi tecnici), per le sezioni più alte sono comunque necessari ramponi e un’ascia da passeggio.

A volte gli ultimi mille metri di dislivello sono coperti da nevicate che possono essere consolidate in manto duro o ghiaccio .
Ciò significa camminare in sicurezza sui ramponi e sapere come usare un’ascia per arrestare uno scivolamento e usare i bastoncini in modo efficiente.

La caratteristica più famigerata da superare è la Canaleta, che è un canalone soffocato da massi che è abbastanza incessante e faticoso.
A volte sarai su roccia, altre volte sarà coperto di neve e spesso è neve e ghiaccio, ma in ogni caso è importante stare attenti ai tuoi piedi ed essere in grado di muoverti con sicurezza sui ramponi.
Uscendo dal canalone, il percorso attraversa la sommità di un grande anfiteatro e si conclude sulla cresta finale fino alla sommità, con classici scorci sulla parete sud.
C’è un po’ di arrampicata verso la vetta, ma non è difficile.

Accampamenti sul Monte Aconcagua

Campi sulla rotta della Vacas Valley

  • Il campo base a Plaza Argentina è ben facilitato e sicuro. Ci sono capanne per mangiare, strutture mediche dove tutti hanno bisogno di ottenere il timbro del permesso per dimostrare che sono idonei dal punto di vista medico per continuare a salire, ed è molto socievole.
  • Il campo 1 a 4880 metri ha molti posti per tende ed è distribuito su una vasta area che è spesso coperta di neve. Il vento può essere forte qui ma il percorso non è difficile. C’è dell’acqua corrente qui.
  • Il campo 2 si chiama Guanacos Camp e ha un’altitudine di 5400 m, e si trova sopra il colle Ameghino. C’è acqua corrente qui, oltre al supporto di altre squadre che utilizzano lo stesso spazio del campo.
  • Il Colera Camp a 5970m è l’ultimo campo, ma a volte le squadre cercano di raggiungere la vetta dal Guanacos Camp, a seconda delle condizioni e della forza del gruppo.

H orcones percorso-campi

Il campo base di Plaza del Mulas (4600 m) è una grande città di tende al culmine della stagione con tutti i tipi di servizi come bar, docce e negozi di souvenir.
Il Canada Camp a 5000m è un promontorio roccioso che domina l’intera valle con poco riparo e senza acqua corrente.
Nido de Condores a 5500m è una vasta area con piscine di ghiaccio che puoi rompere per l’acqua e un servizio di ranger del parco.
Berlin Hut o Colera Camp a 5970m possono essere utilizzati entrambi per il tentativo in vetta. C’è un rifugio “toblerone” , ma per il resto non ci sono strutture.

Leggi anche: Camminando in Abruzzo: Il Sentiero della Libertà

Quando è il momento migliore per andare sull’Aconcagua?

È meglio arrampicarsi durante la stagione ufficiale perché il tempo è più stabile ed è più caldo( Novembre- Marzo).
È più probabile che tu abbia periodi più lunghi di alta pressione portando bel tempo.
L’Aconcagua è influenzata dal clima marittimo proveniente dall’Oceano Pacifico e le tempeste possono arrivare molto rapidamente, insieme a forti venti e forti nevicate.
Quando ciò accade è possibile attendere diversi giorni prima che si verifichi un cambio, dopodiché è probabile che ci siano condizioni di neve profonda e instabile in quota.
L’alta stagione è, quindi, la migliore, ma è anche possibile ottenere il bel tempo all’inizio della bassa stagione a febbraio.

Inoltre, è più probabile che la logistica necessaria sia disponibile in alta e media stagione, ad esempio muli, facchini e provviste del campo base come pasti, docce e così via.
Anche la bassa stagione è abbastanza intensa, quindi le strutture saranno ancora lì.
Uno svantaggio è che allo zenit della stagione di arrampicata, muli e facchini sono spesso prenotati in anticipo e le strutture ricettive piene, e il costo di praticamente ogni prodotto, incluso un permesso, è più alto.

aconcagua  aconcagua chile  aconcagua jacket

Leggi anche: Camminando in Abruzzo: il Cammino delle Terre Mutate

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social e visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *