Viaggiare con i bambini: 20 consigli che salveranno le prossime vacanze in famiglia
Travel Magazine Travel Shop Viaggiare... a piedi

Viaggiare con i bambini: 20 consigli che salveranno le prossime vacanze in famiglia

In aereo o in auto, i bambini ribelli non possono competere con i miei consigli di viaggio professionali, da mamma e viaggiatrice.

Fuggire con la famiglia non è mai un’impresa facile, infatti, poche cose causano ai genitori più ansia dell’idea di viaggiare con i loro figli, sia che tu stia facendo le valigie da mettere su un camper, per la casa al mare o in montagna o sia che tu stia prendendo un aereo. 

Ma quando IMPARI a viaggiare con i bambini, tutte quelle paure vanno fuori dal finestrino e puoi stare certo che la tua vacanza in famiglia sarà una fuga che rimarrà nella vostra memoria, tra le pagine dei bei ricordi.

Ho letto più che potevo, soprattutto articoli su blog di viaggio con i bambini, giusto prima di avere Tommaso e sapete, il mio piccolo biondo non aveva nemmeno 20 giorni quando ha percorso oltre 500 km in auto.
Ricordo ancora che qualche giorno prima di partire, andai per un controllo dal pediatra e, quando gli chiesi:” Che ne pensa sul fatto che lo porterò in giro in auto per 500 km?”, lui mi disse: ” Adesso ha bisogno solo di te, delle tue “poppe”, che lo tieni pulito e che possa dormire tranquillo. Puoi andare anche in Groenlandia, basta ci sei tu!”

E io acquistai una fiducia estrema!

La stessa che voglio infondere a voi, famiglie con i bambini di ogni età, con questi consigli che, adesso che Tommy ha 3 anni, vi assicuro funzionano e con lui viaggiamo sempre serenamente e in tranquillità.

Ecco tutti i consigli che mi sento di darvi quando siete pronti a partire per le vacanze con bambini:

1.Prenota molto, molto in anticipo

Prima prenoti il ​​tuo viaggio, più è probabile che tu possa approfittare delle offerte e risparmiare e inoltre garantirti più opzioni di disponibilità , soprattutto nei “periodi di punta”. 
Oltre a prezzi migliori, chi gioca d’anticipo, ha maggiori probabilità di ottenere i posti insieme, tutti vicini, su aerei o treni, migliori opzioni di noleggio auto e le meglio stanze negli hotel.

Positività e un clima disteso nel viaggiare con i bambini – perché la stanza è bella o non ci sono disagi durante il viaggio – renderà anche i vostri pargoli più sereni.

2.Concediti un sacco di tempo in più

Tutto richiede più tempo con i bambini , quindi se questo è il tuo primo viaggio in famiglia (o anche il tuo 50°), non è mai una cattiva idea raddoppiare o addirittura triplicare la tua programmazione sul tempo che ci vuole; esempio: se una coppia sola impiega 4 ore esatte a fare dalla Toscana all’Abruzzo, con una sola brevissima pausa caffè, allora con uno, due o più bambini, calcolatene almeno 2 in più di ore.

E magari le soste programmatele belle, come ad esempio in riva ad un lago, in un bel borgo, in quel paese famoso per i gelati, è davvero importante uno svago come si deve, programmato in un luogo pieno di fascino per le vacanze con bambini piccoli soprattutto.

Leggi anche: Come risparmiare soldi per i Viaggi: metodi e consigli davvero utili

3.Rimani tranquillo, il più possibile, sempre

Si verifica un brutto tempo imprevisto e anche i ritardi dei voli – e non c’è niente che puoi fare per nessuno dei due. 
Arrabbiarsi o perdere la calma con l’agente del gate non aiuta. 
Anzi, qualsiasi frustrazione che mostri ti rovinerà la giornata e potenzialmente si ripercuoterà sui tuoi figli. 

Tienilo sempre a mente mentre pianifichi le vacanze con bimbi.

Afferma l’esperto di viaggi e autore Doug Wallace:

 “Per quanto provi, non puoi pianificare tutto in anticipo. Rilassati, divertiti lungo il percorso e preparati a tutto. Potrebbe trasformarsi in un’esperienza irripetibile”.

4.Cerca di viaggiare in tarda mattinata o nel primo pomeriggio …o di notte?

idee vacanze vacanze per bambini vacanza con bambini bimbi e viaggi	 bambini con la valigia	 viaggio bambino vacanze bimbi bimbi con la valigia

Se hai flessibilità nel tuo programma, evita di scegliere orari di partenza la mattina presto o la sera tardi per voli, treni o autobus.

Cerca invece di viaggiare con i bambini tra le 11:00 e le 16:00 , soprattutto con gli aerei. In questo modo, non sarai costretto a tenere svegli i tuoi bambini molto tardi di notte, magari dovendo portarli in braccio o a svegliare i bambini molto presto la mattina.

Se sono neonati, puoi viaggiare un po’ quando vuoi. magari stando attenti solo alle temperature: Un aereo in partenza alle 6 del mattino il 15 Gennaio, non è l’ideale nemmeno per gli adulti, farà molto freddo, figuriamoci per un neonato.

Qualche volta abbiamo viaggiato con Tommy di notte, in macchina. Dopo cena, con il pigiama infilato, caricavamo l’auto e via… e il seggiolone fungeva da sonnifero, ma abbiamo smesso per i seguenti motivi:

  1. era molto piccolo e dormiva senza problemi sul seggiolone, ma è davvero scomodo ( e non esiste tenerlo in braccio o allungato sui sedili, so che sarebbe più comodo ma è pericolosissimo, mi raccomando; programmate più soste ma anche epr 10 ore in macchina ogni bambino deve essere al sicuro con le cinture di sicurezza- e l’ultima volta che l’abbiamo fatto, di viaggiare di notte, aveva quasi 3 anni e si è svegliato spesso;
  2. può capitare, arrivando a destinazione che tirandolo fuori dalla macchina, possa svegliarsi e, se è un tipo come Tommaso che a volte con 10 minuti di sonno si ricarica e potrebbe affrontare un’intera giornata di giochi, rischierete che in piena notte lui\lei pensi sia mattino, sentendosi riposato\a e…mentre voi, distrutti dal lungo viaggio, non dormirete affatto.

5.Mai prenotare il primo o l’ultimo volo della giornata se stai per viaggiare con i bambini

Quando il tempo è brutto o quando una compagnia aerea ha bisogno di apportare modifiche inaspettate al suo programma, spesso utilizza il primo o l’ultimo volo della giornata per un lavoro tecnico o per apportare una modifica oraria, il che potrebbe portare a un grave scombussolamento per la tua famiglia. 

Peggio ancora, se hai prenotato l’ultimo volo della giornata per la tua destinazione e il tuo volo è in ritardo, è probabile che tu rimanga bloccato di notte in aeroporto e che tu possa perdere un giorno della vacanza con la tua famiglia, passandolo sui “comodissimi” sedili delle sale degli aeroporti.

Se devi prendere un volo molto presto al mattino invece, considera la possibilità di prenotare una camera vicino l’ aeroporto, così almeno sei a due passi qualsiasi inconvente accada ed eviterai di correre per strada o urlare contro il traffico. 

6.Allinea il tempo in cui sei in viaggio con il momento del pisolino

Dopotutto, su un aereo non c’è bambino più tranquillo di uno che dorme. 
Ma fallo solo se il tuo bimbo è piccolo ed è un tipo tranquillo, che può addormentarsi ovunque cioè. mentre se tuo figlio non è facile ad addormentarsi, fai l’esatto contrario.

7.Scrivi Scrivi: fa bigliettini utili e liste di controllo del viaggio

Fai bigliettini con tutti i dettagli pertinenti prima di viaggiare con i bambini: quindi le date del viaggio, partenza e ritorno, orari e luoghi, i numeri di conferma della compagnia aerea, gli indirizzi degli hotel e i nomi e cognomi di tutti i membri del gruppo. 
Dai una copia a ogni membro della famiglia, infilalo in tasca ai giubbotti, pantaloni, zainetti e metti tutte le informazioni in una posizione online centralizzata come un documento Google condiviso o un’app come Trello .

Già che ci sei, fai un elenco delle cose che non devi perdere, come passaporti, carte di credito e articoli di comodità speciali per il tuo piccolo. 
Controllalo attentamente (e ri-controllalo) per assicurarti di avere tutto ciò che è importante prima di partire. 

Se sai di aver svolto un lavoro accurato in anticipo, probabilmente dovrai dire molto meno “Ho dimenticato qualcosa?”e subire la frustrazione delle preoccupazioni durante il viaggio verso l’aeroporto.

8. Con i bimbi in viaggio più che un Hotel è meglio un appartamento

Una volta che provi la bellezza di avere accesso a un frigorifero, un fornello e un forno a microonde quando viaggi con i bambini, non vorrai più tornare in una camera d’albergo. 

Inoltre, a meno che tu non stia soggiornando in un appartamento quindi, un Airbnb , è improbabile che avrai a disposizione una lavanderia comoda, cioè che non devi lavare i panni in bagno o lasciarli alla reception spendendo una fortuna.

Perché è meglio lavare i panni in vacanza? La risposta è semplicissima: puoi portare con te meno cose se puoi lavarle con facilità, che vuol dire valigie meno ingombranti e più spazio per i souvenir.

Comunque puoi sempre cercare delle lavanderie nelle vicinanze o chiedere al concierge, se sei in Hotel.
Ma vuoi mettere la comodità dello stare in vacanza e avere cucina e lavanderia a disposizione? Hai dei bambini, ricordi?

Leggi anche:Tips & Tricks per genitori on the road

9.Chiama in anticipo per scoprire quali servizi a misura di bambino

Hai bisogno di una culla in camera? Vuoi assumere una baby sitter per andare a fare quell’escursione? Chiedi informazioni su tutti questi servizi prima di prenotare in modo da sapere esattamente cosa offre il tuo hotel.

10.Carica tutti i dispositivi elettronici e caricali con le cose da guardare.

Sebbene la maggior parte dei voli in questi giorni sia dotata di opzioni di intrattenimento e wi-fi, la qualità e la disponibilità del servizio variano ampiamente a seconda della compagnia aerea, della rotta e della classe. 

E, naturalmente, non c’è nemmeno modo di sapere in anticipo se il servizio sarà inattivo o non disponibile proprio per quel viaggio, quindi fatti trovare pronto scaricando alcuni giochi e cartoni che tu e i tuoi figli potete guardare anche senza accesso a Internet.

Ideale nei viaggi in auto o in treno di lunga durata.

11.Cuffie per ogni bambino

Non essere quel genitore che si ricorda di caricare il tablet e scaricare nuovi programmi solo per scoprire che hai lasciato le cuffie di tuo figlio a casa. Oops! Puoi sempre acquistare un nuovo set in aeroporto, ma la selezione sarà limitata e costerà molto di più.

Potrebbero essere davvero eccezionali le cuffie da bambine con unicorno e queste per maschietto, di ottima qualità e prezzi onesti . 
Non solo si connettono in modalità wireless, hanno una durata della batteria di 12 ore e sono disponibili in tantissimi colori e motivi divertenti.

Se hai più di un bambino, non fa male mettere in valigia questo splitter per cuffie , in modo che più bambini possano guardare o ascoltare lo stesso tablet.

12.Non portare mai più borse che mani.

Come regola generale, non dovresti trascinare più di due bagagli a persona. 
E infatti, prova a trasformare una di quelle valigie che stai preparando, in uno zaino . Ancora più comodo da trasportare.

viaggiare con i bambini viaggiare con i bambini lonely planet bimbo in viaggio	 viaggi con bambino vacanze per famiglie vacanze bambini

13.Lui o Lei ha la sua valigia

Una delle cose migliori che un genitore può fare è dare a ogni bambino la propria valigia. 
Mia figlio adora portare il suo bagaglio a rotelle attraverso gli aeroporti e riporlo sotto il sedile di fronte a lei su un aereo. 
Inoltre ti sentirai più tranquillo, e sarai felice insieme a lui/lei, quando vedrai il tuo bambino che marcia con sicurezza attraverso un aeroporto o un hotel trasportando da solo la sua valigia. 
Ti libera anche un po’ di spazio nelle tue borse.

Tienilo a mente quando pianifichi di viaggiare con i bambini.

14.Porta dei giocattoli per intrattenere i bambini per ore.

I lunghi viaggi richiedono molte distrazioni per i bambini. 
Viaggiare con i bambini vuol dire anche assicurarsi di avere un buon mix di opzioni digitali ma anche non digitali. 

Fogli e pennarelli in grande quantità, libri da leggere o piccoli giocattoli, come quelli da tavolo ma tascabili. 
E ricorda che meno pezzi significa meno cose da perdere, sto dicendo che Lego e costruzioni o puzzle, non sono i giochi ideali per un viaggio. 

15.Chiedi di essere seduto vicino ad altre famiglie.

Le compagnie aeree generalmente cercano di far sedere i genitori che viaggiano con bambini piccoli nella stessa sezione, ma non è poi così scontato. 

Richiedi di farti mettere nella fila direttamente davanti o dietro altri bambini… tuo figlio fa amicizia e tu viaggi più serenamente, e anche alcuni capricci o attimi di ira, sono meglio condivisi se hai accanto a te persone che ti comprendono.

Si lo so, viaggiare con bambini piccoli è anche questo!

Leggi anche: Viaggiare in camper: consigli per vivere al meglio il tuo primo viaggio in camper

16.Viaggiare con i bambini: porta sempre con te spuntini sani

Gli adulti arrabbiati sono una cosa. Bambini arrabbiati invece equivale ad una ricetta per il disastro., in particolar modo nei viaggi per famiglia.
È meglio avere sempre a portata di mano molti stuzzichini sani quando si viaggia con i bambino: una manciata di mandorle non salate o mele o pere, del formaggio, cracker e yogurt da bere.

17.Acquista i biglietti per le attrazioni prima di partire

Che tu stia visitando un museo, uno zoo, uno spettacolo teatrale o qualsiasi altra attrazione popolare nella meta dove arriverai, visita sempre il sito web ufficiale prima di arrivare al box office per acquistare i biglietti. 

I biglietti acquistati online in anticipo sono spesso più economici rispetto alla biglietteria sul momento. Probabilmente significa anche che salterai la fila. 

Inoltre, alcune destinazioni popolari sono così occupate che richiedono di prenotare l’appuntamento con largo anticipo, quindi se sai che vuoi che la tua famiglia visiti un evento a pagamento, prenotalo il prima possibile per evitare delusioni.

Ricorda anche che: molte città offrono pass per più attrazioni che permetteranno alla famiglia di visitare diversi luoghi famosi a un prezzo scontato. Questo è fondamentale quasi nel viaggiare con i bambini.

18. Prepara borse cambio d’emergenza o pulizia necessaria, per ogni membro della famiglia e tienile a portata di mano.

Tieni a portata di mano una borsa personalizzata con gli elementi essenziali in ogni momento quando viaggi con bambini soprattutto. 

Potresti metterli nel tuo bagaglio a mano o in una borsa o nello zaino: non mettere l’essenziale epr un cambio o le necessità di ognuno nel bagaglio da stiva. 

La ragione? Sapere dove sono i tuoi farmaci per l’allergia e gli spazzolini da denti ti eviterà di scavare nella parte posteriore del van o della macchina se sei in un viaggio on the road o, peggio, di averne bisogno su un aereo quando sono imballati nel bagaglio registrato.

19. Stabilisci un orario per uscire di casa, potrebbe anche essere falso

Puoi dire a tutti a che ora vuoi uscire di casa, ma uscire in orario potrebbe essere la cosa più difficile da realizzare. 

Una strategia di successo comprovata consiste nell’impostare una sveglia che partirà quando è ora di uscire e programmarla per 1 ora o solo 30 minuti prima di quando sia veramente necessario. 

Non preoccuparti, il tuo segreto è al sicuro!

20. Controlla sempre il METEO

Almeno un paio di giorni prima che la tua famiglia parta per le vacanze, controlla il tempo meteorologico della tua destinazione. 

Questo ti aiuterà a fare le valigie in modo appropriato, certo, ma ancora più importante, ti aiuterà a pianificare le attività all’aperto rispetto a quelle al chiuso per le tue vacanze con i bambini.

viaggiare con i bambini viaggiare con i bambini lonely planet bimbo in viaggio	 viaggi con bambino vacanze per famiglie vacanze bambini

Questi consigli sono stati utili per te? Hai qualcos’altro da aggiungere sul viaggiare con i bambini piccoli, o anche più grandicelli?

Se trovi interessante l’articolo non esitare e condividilo sui tuoi social, come Whatsapp, Facebook o Instagram: mi aiuterai a crescere!

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *