Viaggiare in camper: consigli per vivere al meglio il tuo primo viaggio in camper
Travel Magazine

Viaggiare in camper: consigli per vivere al meglio il tuo primo viaggio in camper

Ogni avventura memorabile inizia con un atto di fede e senza sapere come andrà a finire alla fine.
Ormai quasi due anni fa, abbiamo fatto un tuffo nel vuoto e abbiamo deciso di lasciare i nostri lavori stabili per essere freelancer, e poter lavorare ovunque nel mondo: un sogno piccolo per alcuni che hanno ben più alte aspirazioni nella vita ma abbastanza grande per noi, che abbiamo a tutti gli effetti, fatto una scommessa con noi stessi.

La pandemia ci ha decisamente messo i bastoni tra le ruote ma, fra alti e bassi, siamo riusciti ad avere molteplici soddisfazioni e, spero a breve, mettere meglio in pratica il sogno dal quale nasce questo blog: esplorare il mondo su strada.

E’ passato un anno dall’ultimo viaggettino in camper, un weekend tra Mantova, Dozza e Borghetto.

Qui l’articolo: In Camper ecco 3 affascinanti Scoperte: Mantova, Borghetto e Dozza

Quella mattina aprii gli occhi alle 5.30 del mattino, rotolando e guardando fuori dal finestrino del camper attraverso le palpebre pesanti e, vedendo la nebbia mattutina indugiare tra le colline che fiancheggiavano il nostro posteggio, sapevo di aver preso la decisione giusta…io voglio vivere on the road!

Viaggiare in camper o in van, permette di visitare tanti posti meravigliosi, un sogno che aspettano pazientemente da quasi un anno molti viaggiatori come noi, e lungo il percorso hai la possibilità di raccogliere molti consigli utili e vivere, strada facendo, un viaggio quasi perfetto.

Se non vedevi l’ora di provare la vita di un van o in un camper, conosci quella tendenza inconfondibile, allora questo è sicuramente l’anno per farlo.
L’Italia è piena di tesori nascosti e non c’è momento migliore se non il 2021, per esplorare il cortile di casa, casa nostra, la nostra bella penisola, mentre si sostiene l’economia locale.
Se ami il concetto di vivere una vita semplice e vuoi sentirti a casa ovunque tu vada, allora prova la vita del camper!

Alcuni giorni essere costantemente in movimento può essere stancante. È importante prendersi una pausa dalla guida quando si sente la necessità, e dalle visite turistiche.

Ecco allora i miei 9 consigli per sfruttare al meglio il tuo primo viaggio in camper

Essere fuori nel mezzo del nulla nella notte buia come la pece è una sensazione strana e così ho pensato di darti un’idea di cosa sia la vita in un camper.

Viaggiare in camper non sarà sempre facile, ma è un ottimo modo per vedere il mondo in quanto unisce avventura e semplicità. Chi non vorrebbe vivere un’esperienza di viaggio autentica e appagante risparmiando denaro e vedendo di più?

Ecco i nostri consigli per la vita in van \camper, in modo da poter essere più preparato prima di mettersi in viaggio!

1. Scegli il furgone giusto

Rinunciare al comfort della casa – pensa all’elettricità, al flusso infinito di acqua calda, ai cavi e alla possibilità di spostarsi liberamente da una stanza all’altra – anche solo per trascorrere settimane stipati in uno spazio minuscolo, non è senza sfide.
Ecco perché è essenziale scegliere il van\camper giusto per te\voi.

Ma scegliere il furgone giusto, che tu abbia intenzione di noleggiarlo o comprarlo, è una delle scelte più difficili.
Come decidi tra minivan, camper, camper e roulotte? Affittare o acquistare? Quindi devi scegliere tra un furgone nuovo o uno usato. Basso o alto?

Il tipo di van\camper di cui hai bisogno dipenderà dalle dimensioni della tua famiglia e dal budget.
I camper VW con tetto rialzabile possono ospitare due adulti e due bambini. Se la tua famiglia è più numerosa, allora devi essere creativo. Puoi portare una tenda, prendere un letto amaca che finisce sul sedile anteriore.
Se sei una coppia con un budget limitato, procurati un piccolo camper. Se ti stai godendo la vita in pensione con il tuo partner, acquista un camper grande e comodo.

Se stai pensando di acquistarne uno, la cosa migliore che puoi fare è affittare prima un camper, perché non costano poco e non vuoi spendere i tuoi sudati soldi per qualcosa che non funziona a lungo termine .

2. Preparati per la vita sulla strada

Lascia che ti dica una cosa: viaggiare in camper è diverso da qualsiasi altro tipo di viaggio e se porti con te i tuoi figli, dovrai adattarti a vivere in un piccolo spazio senza… privacy.
Trovare del tempo da soli per una coppia, può essere difficile e dormire fino a tardi può essere inesistente.

Anche se ti consideri un viaggiatore esperto che spesso esce dai sentieri battuti, passare da una casa a un minuscolo furgone ed essere fuori nel mezzo del nulla nella notte buia è una sensazione strana che non arriva nemmeno vicino a passare la notte in un accogliente ostello o dormitorio.

Uno dei modi migliori per prepararti alla vita on the road, che tu stia andando per settimane o mesi, è pensare ai tuoi obiettivi di viaggio, possono fornire un piano e uno scopo. Inoltre, gestisci le tue aspettative e non stressarti sulle piccole cose.

  • Se sei nuovo alla guida di un camper, dedica più tempo al tuo viaggio e ricorda che le zone rurali avranno strade piccole e strette per fare inversione.
  • Pianifica dei tempi di inattività soprattutto se hai bambini o adolescenti a seguito. Pianifica pause e punti di ristoro.
  • Investi in un sistema di navigazione GPS decente e porta anche mappe cartacee.

3. Pianifica l’inaspettato

Vanlife è molto più di quanto Instagram vorrebbe far credere.
Sicuramente non si tratta solo di fare dei sonnellini nel bel mezzo della giornata, leggere un libro sdraiati sul letto ricoperti di coperte colorate e godersi la vista dal finestrino.
È un esercizio di flessibilità e pazienza. Ci si sta adattando a vincoli di spazio e si sta imparando a rilassarsi.

Tutti sperimentano prima o poi, durante il viaggio, problemi con il van\camper: avere un problema meccanico o rimanere senza acqua può essere frustrante, ma fa parte dell’avventura.

Se opti per una roulotte, ricorda che quando la tua auto funge anche da casa, è importante averla in condizioni ottimali ed è fondamentale avere un piano di riserva per quando le cose vanno male.

  • Pulisci sempre l’auto prima del viaggio, fai scorta di provviste essenziali e controlla il tuo furgone per interruzioni, livelli di liquidi e praticamente qualsiasi altra cosa che potrebbe causare problemi inutili.
  • Assicurati di avere soldi di riserva nel caso in cui devi riparare inaspettatamente il tuo van o se devi soggiornare in un hotel.
  • Assicurati di scaricare le migliori App di mappe GPS offline per scoprire nuovi luoghi fantastici e navigare per le strade.
  • Fai sapere a qualcuno dove stai andando e fai il pieno di benzina.
viaggiare in camper viaggiare in camper in europa viaggiare in camper italia	 viaggiare in camper consigli	 viaggiare in camper con bambini viaggiare in camper itinerari viaggiare in camper pro e contro viaggiare in camper regole	 viaggiare in camper in italia viaggiare in camper europa viaggiare in camper per la toscana viaggiare in camper bambini	 viaggiare in camper in inverno viaggiare in camper in gravidanza viaggiare in camper con animali viaggi in camper	 vita in camper	 vacanze in camper	 in camper

4. Goditi i piccoli momenti

Soggiornando in un hotel, puoi facilmente fare la doccia, accendere la TV, connetterti al Wi-Fi e ordinare cibo.

Viaggiare con un camper ed essere costantemente in movimento mentre si cerca di anticipare il maltempo a volte può avere un impatto negativo.
Le docce sono poche e lontane, trascorri ogni minuto di veglia e sonno con il tuo compagno di viaggio e a questo aggiungi lo stress del parcheggio e della guida di un veicolo di grandi dimensioni: può essere una ricetta per il disastro.

Impara a lasciar andare le tue aspettative e inizia a sentirti grato per le piccole cose che spesso diamo per scontate.
Non cercare di fare troppo o aspettarti tantissimo dal tuo primo viaggio; assicurati di goderti il ​​viaggio e basta. Non lasciare che le tue emozioni ti controllino; stare sull’orlo dell’ignoto senza alcuna precedente esperienza o punto di riferimento potrebbe mostrarti lati del tuo essere molto diversi che non pensavi ti appartenessero.
Viaggiare con un camper significa essere nel momento presente anche se può essere un posto piuttosto vulnerabile.

Goditi i piccoli momenti; siamo condizionati a pensare al successo come a qualcosa di grande, ma in realtà la gioia si trova nelle piccole cose che facciamo costantemente nel tempo.
Una tazza di tè preparata al meglio. Un pasto caldo. Un abbraccio. Il tempo della famiglia. Una passeggiata serale. Una bella risata.

Dobbiamo imparare ad apprezzare ogni momento del nostro viaggio.

5. Pianifica un itinerario approssimativo

Viaggiare in auto è spesso una delle cose più preferite tra i metodi di trasporto – avere il controllo di dove andare e dove dormire, avere la flessibilità di cambiare il tuo itinerario – come non amare di un viaggio su strada?

Avere tutto ciò di cui hai bisogno in un unico posto e andare dove vuoi è uno degli aspetti più attraenti del viaggiare in camper.
O svegliarsi e decidere dove andare mentre si fa colazione è un’altra grossa attrattiva della Vanlife. Non avere un itinerario prestabilito è fantastico ma non fa male fare un po’ di pianificazione, soprattutto su dove parcheggerai per la notte.

Se ad esempio scegli di esplorare il Nord America, un luogo con vasti spazi aperti che non vedono esseri umani per giorni, devi sapere dove stai andando, perché non vorresti perderti in mezzo al nulla.

6. Prendi solo ciò di cui hai bisogno

Non lasciarti trasportare dal portare con te metà della casa solo perché puoi.
Metti in valigia solo l’essenziale e imparerai che vivere in piccolo è la massima libertà. Nel camper ogni centimetro quadrato conta e meno cose porti, più spazio avrai per girovagare.

Ottimo un viaggio in camper anche per renderci conto di quante cose inutili abbiamo.

“Goditi le piccole cose della vita , perché un giorno potresti guardarti indietro e renderti conto che erano le grandi cose.” Robert Brault

7. Organizza i tuoi pasti e impara a cucinare

In un mondo ideale, ci allontaneremmo dalla strada aperta e cercheremmo avventure senza preoccuparci di nulla.
In realtà, se sei a chilometri di distanza dal negozio di alimentari o arrivi oltre l’orario di chiusura senza nient’altro in giro, puoi dover soffrire la fame e se hai bambini con te questo non può succedere.
Mangiare al ristorante può essere costoso, non sempre salutare per i piccoli – mangiare ogni sera pizza non è una soluzione-, ed è per questo che è più soddisfacente preparare i pasti.

Il frigorifero di un camper non è grande quanto quello che hai a casa, quindi molto probabilmente finirai per fare la spesa ogni 2-3 giorni. Non vuoi fare una spesa di una settimana perché state andando all’avventura?

E se finisci il gas e non puoi accendere i fornelli? Sprecare cibo a causa di malfunzionamenti di manutenzione o per tendenze irrazionali è completamente sbagliato.
Pianificando in anticipo ti risparmierai un sacco di grattacapi.

8. Mantieni il tuo furgone pulito e organizzato

Il tuo camper è una zona notte, cucina e soggiorno tutto in un unico posto e per mantenerlo perfettamente funzionante devi organizzarti.
È importante sapere dove sono le cose quando ne hai bisogno.
La cosa migliore da fare è diventare un po’ più creativi nel mantenere il tuo van sgombro perché anche un piccolo disordine in uno spazio minuscolo può essere un enorme fastidio.

Quando si tratta di organizzazione di camper, i limiti di spazio possono rendere molto più difficile tenerlo in ordine, soprattutto se lo condividi con qualcun altro. Anche se non hai tutte quelle cose, è importante essere organizzati. Se non hai cassetti e armadi nel tuo camper puoi optare per contenitori in plastica con coperchio. Sono impermeabili, è facile vedere cosa c’è dentro, puoi immagazzinarli uno sopra l’altro e i coperchi manterranno gli insetti fuori.

Assicurati di avere contenitori separati per cibi secchi, vestiti, biancheria da letto, attrezzatura da nuoto e da escursionismo.
Puoi persino etichettare ogni gruppo di contenitori e di conseguenza ordinarli in modo facile.

Se viaggi con bambini piccoli e hai difficoltà con seggiolini auto, passeggini e giochi da spiaggia, una piccola tenda pop up può essere una soluzione fantastica dove riporre oggetti voluminosi di grandi dimensioni durante la notte.

9. Non lasciare oggetti di valore all’aperto

Per garantire la tua sicurezza come faresti a casa, usa sempre il buon senso. Assicurati che ogni giorno tutto sia sempre riposto negli armadi, quindi raramente c’è qualcosa in bella vista a tentare qualcuno.
Tenere al sicuro i tuoi beni dovrebbe essere la tua priorità principale quando viaggi in camper.

  • Tieni traccia della descrizione e dei numeri di serie dei tuoi oggetti di valore, ad esempio fotocamera digitale, videocamera e telefono
  • Porta con te documenti importanti: carte di credito, passaporti e documenti vari.
  • Chiudi sempre a chiave il tuo camper e tieni i finestrini chiusi
  • Non lasciare opuscoli, mappe e bagagli visibili nel tuo van
  • Tieni le tendine aperte solo quando siete all’interno.
viaggio in camper in italia	 itinerari in camper viaggio in camper dove andare in camper questo week end vacanza in camper	 cosa portare in camper viaggiare in camper in europa itinerari camper italia viaggi camper	 viaggiare in camper italia	 viaggio in camper italia camper viaggi camper piu belli	 viaggi in camper in italia	 incamper

Se trovi interessante l’articolo non esitare e condividilo sui tuoi social, come Whatsapp, Facebook o Instagram: mi aiuterai a crescere!

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *