Trentino Valle di Vanoi: cosa vedere e cosa fare in questa magnifica zona
Travel Magazine

Trentino Valle di Vanoi: cosa vedere e cosa fare in questa magnifica zona

Dalla zona di San Martino di Castrozza, si parte alla scoperta della Valle del Vanoi.

Ecco alcune delle cose che puoi fare in Valle di Vanoi in Trentino:

San Martino di Castrozza Trentino Valle del Vanoi valle di vanoi valle di vanoi trentino trentino valle di vanoi Ecomuseo del Vanoi  Malga Fossernica di Fuori Botìro di malga   botìro di Primiero Pale di San Martino  Strada dei Formaggi delle Dolomiti Albeinmalga Malga Fossernica di Dentro tosela  Maso Santa Romina Canal San Bovo Colmei de Ronc


L’Ecomuseo del Vanoi , Trentino

Nella Valle del Vanoi troverete l’ Ecomuseo, un’iniziativa che desidera valorizzare il territorio e la storia della valle facendo conoscere come si viveva tra le montagne in tempi passati, sulle tradizioni e sulle attività che si svolgevano in questi luoghi.

E’ un museo diffuso – si proprio come un albergo diffuso- composto da:

  • Casa dell’Ecomuseo (a Canal San Bovo)
  • Museo della Guerra (a Caoria)
  • Sentiero etnografico
  • Museo di Arti e Mestieri (a Caoria)
  • Stanza del Sacro (a Zortea)
  • Mulino dei Caineri (a Ronco)

Qui puoi pensare di trascorrere una notte a Pra dei Tassi, in una delle antiche abitazioni sparse sul Sentiero etnografico: parliamo di una zona raggiungibile solo da una strada tutta curve che risale la montagna.
Qui ci sono le antiche case che utilizzavano gli abitanti della valle per il mezzo pascolo, quindi per portare le mucche a pascolare nei periodi di transizione tra la valle (in inverno) e l’alpeggio (in piena estate).

Le case, che conservano straordinariamente ancora le loro caratteristiche originarie, sono state ristrutturate e oggi si possono visitare nell’ambito del circuito dell’Ecomuseo: per rivivere quello spaccato di vita in queste zone fino agli anni ’50.

L’ecomuseo mette a disposizione di chi lo desidera e per vivere un’esperienza “diversa” una di queste antiche abitazioni: una casa in legno con angolo cottura e “saletta da pranzo” dove cenare/pranzare e fare colazione, e una casa più grande a pochi passi (l’antico fienile, il tabià) oggi convertito a “dormitorio” con letti a castello e servizi igienici.

Il prezzo è circa 100 € a notte che puoi dividere a seconda di quanti siete (fino a 13 persone).
Ricordate che non è un albergo: bisogna portare da casa il cibo e anche i sacchi a pelo e riordinare e pulire prima di andare via, ma ci sono esperienze da fare nella vita che vanno ben oltre la comodità di un hotel.

Affittare questa “baita” può farvi trascorrere con gli amici una serata diversa, potete organizzare una festa di compleanno alternativa e dormire tutti insieme come ai tempi delle vacanze “giovanili”: è molto unico e un’esperienza assolutamente incredibile, stando a contatto con la natura.

La mattina dopo colazione potete partire per un’escursione alla scoperta dei boschi della Valle del Vanoi, o verso la malga più vicina.

Per maggiori informazioni sul pernottamento a Pra dei Tassi andate sul sito dell’Ecomuseo.

Leggi anche: Val di Non: vacanza rurale e paesaggi montani

Malga Fossernica di Fuori: fare e assaggiare il Botìro di malga

San Martino di Castrozza Trentino Valle del Vanoi valle di vanoi valle di vanoi trentino trentino valle di vanoi Ecomuseo del Vanoi  Malga Fossernica di Fuori Botìro di malga   botìro di Primiero Pale di San Martino  Strada dei Formaggi delle Dolomiti Albeinmalga Malga Fossernica di Dentro tosela  Maso Santa Romina Canal San Bovo Colmei de Ronc

Il botìro di Primiero è uno dei prodotti locali presidio Slow Food.
E’ un burro di malga prodotto solo nella zona del Primiero e delle Pale di San Martino e che ha una storia antica, il miglior burro in vendita a Venezia durante l’epoca più prestigiosa della repubblica marinara

La produzione di questo burro era stata un po’ perduta nel tempo ma oggi di è ripresa e viene anche valorizzata: così a Malga Fossernica di Fuori è possibile insieme ad altri particolari eventi organizzati dalla Strada dei Formaggi delle Dolomiti assistere alla procedura di produzione del botìro, ad esempio durante Albeinmalga!

Un malgaro lascia riposare il latte munto la sera prima così che la panna affiori, il giorno successivo la panna si lavora in modo da estrarne il burro che viene messo in dei particolari stampini di legno che gli danno una forma unica.

Il botìro di Primiero ha un colore più giallo del burro normale ed un sapore più intenso soprattutto sul pane con la marmellata.

Passeggiare e Pranzare fino a Malga Fossernica di Dentro

Da Malga Fossernica di Fuori è possibile mettersi in marcia e dopo una breve passeggiata (di circa 1 oretta) attraverso una strada nel bosco si arriva a Malga Fossernica di Dentro.

E’ un percorso semplice senza dislivelli e una volta arrivati potete riposarvi degustando un bel pranzo con taglieri di ottimi affettati o piatti sostanziosi a base di tosela (un formaggio fresco locale che viene cotto alla piastra), polenta, luganega.

Si può mangiare all’interno, oppure sedere ad uno dei tavoli all’esterno, con un occhio sul piatto ed uno sul panorama rilassante delle montagne che circondano la malga.

San Martino di Castrozza Trentino Valle del Vanoi valle di vanoi valle di vanoi trentino trentino valle di vanoi Ecomuseo del Vanoi  Malga Fossernica di Fuori Botìro di malga   botìro di Primiero Pale di San Martino  Strada dei Formaggi delle Dolomiti Albeinmalga Malga Fossernica di Dentro tosela  Maso Santa Romina Canal San Bovo Colmei de Ronc

Trentino Valle di Vanoi: Cena con vista al Maso Santa Romina

Un altro posto per pranzare o cenare in Valle del Vanoi è il Maso Santa Romina.
Si raggiunge guidando in direzione Canal San Bovo, si percorrono delle vie secondarie che portano a questo agriturismo con un’ampia vista sulla valle. La posizione è davvero ottimale e rilassante ma vi rimarranno impressi i tipi di piatti che vengono proposti, unici e indimenticabili.

Sono tutte pietanze ricercate pur rimanendo fedeli alla cucina tipica trentina.
La cuoca conosce benissimo fiori, piante selvatiche ed aromatiche e partendo da quelle sa creare dei sapori autentici che credo non si possano gustare in altre parti.

E per concludere degustazione delle grappe: qui trovate un’ampia selezione di distillati aromatizzati ai “gusti della montagna” che sicuramente non lasceranno indifferenti.

Maso Santa Romina
Loc. Pianazzi , 50
38050 Zortea Canal S. Bovo
+39 (0439) 719459

Leggi anche: Lago di Tovel coi bambini? Devi sapere che…


Andar intorno per i Colmei de Ronc, Trentino Valle di Vanoi

Tra le tante passeggiate ed escursioni che si possono fare in Valle del Vanoi non dimenticate i Colmei di Ronco, un anello abbastanza semplice che si snoda tra il paese di Ronco e i piccoli agglomerati di case.

Si tratta di una passeggiata senza dislivelli, quindi adatto anche alle famiglie con bambini, che parte dal paese di Ronco e, seguendo strade e sentieri nel bosco, si ricollega al centro del paese.
Lungo il sentiero si ammirano scorci sulla valle e sulle montagne (in alcune zone si scorgono le Pale di San Martino), si incontrano fontanelle, chiesette, e più in generale si gode di natura e totale tranquillità.

Una volta all’anno, la prima domenica d’agosto, il giro dei Colmei si trasforma in una passeggiata gastronomica con annessa rievocazione storica: un evento al quale partecipa con entusiasmo tutto il paese e durante il quale ciascuno ha un ruolo importante.

Chi partecipa al giro dei Colmei de Ronc parte dalla chiesa a piccoli gruppi accompagnato da una guida che introduce il tema della rievocazione e che conduce gli ascoltatori attraverso varie tappe dove si incontrano figuranti che recitano prima, e punti ristoro poi.

Leggi anche: Bubble Room in Italia: ecco dove puoi dormire in una bolla

San Martino di Castrozza Trentino Valle del Vanoi valle di vanoi valle di vanoi trentino trentino valle di vanoi Ecomuseo del Vanoi  Malga Fossernica di Fuori Botìro di malga   botìro di Primiero Pale di San Martino  Strada dei Formaggi delle Dolomiti Albeinmalga Malga Fossernica di Dentro tosela  Maso Santa Romina Canal San Bovo Colmei de Ronc

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social e visita anche il profilo Instagram e la pagina Facebook

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *